........attendi qualche secondo.

#adessonews ultime notizie, foto, video e approfondimenti su:

cronaca, politica, economia, regioni, mondo, sport, calcio, cultura e tecnologia.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

 

Guerra in Ucraina e mercato immobiliare #adessonews

La guerra in Ucraina è destinata a produrre un impatto anche sul numero di case all’asta in Italia? Come possiamo contribuire a risolvere il problema del debito che riguarda sempre più famiglie italiane?

Buongiorno e benvenuto al nostro appuntamento del venerdì con il settore immobiliare! Come avrai già intuito, l’argomento di oggi non è dei più allegri: sul blog di Case Italia abbiamo da poco pubblicato un articolo che parla delle conseguenze della guerra in Ucraina sul nostro mercato immobiliare.

Il numero di case all’asta, che in questo momento è già particolarmente elevato per via della fine dello stop ai pignoramenti in vigore durante la pandemia, rischia di aumentare ancora. Perché ciò potrebbe accadere e cosa possiamo fare noi operatori per evitare il diffondersi dell’indebitamento? Penso che valga davvero la pena parlarne.

Cosa possiamo fare per contenere l’aumento delle aste immobiliari?

Oltre a essere una tragedia umanitaria, la guerra in Ucraina sta avendo un grande impatto anche sulla nostra economia. Le sanzioni e il blocco dell’import/export hanno fatto salire alle stelle i prezzi di alcune materie prime, in particolare di quelle energetiche.

Inevitabilmente, questa situazione sta mettendo in seria difficoltà molte imprese italiane: per molte di loro i costi di produzione sono aumentati vertiginosamente. Ecco dunque che, dopo il Covid, stiamo vivendo un nuovo periodo difficile, destinato a produrre un impatto sui crediti deteriorati e anche sul numero di immobili all’asta.

Se l’emergenza riguarda in primo luogo gli immobili industriali e commerciali – fabbriche, magazzini, capannoni, negozi e così via – non dobbiamo pensare che gli immobili residenziali resteranno immuni dalla crisi. Più imprese chiuderanno, più persone resteranno senza lavoro e faranno fatica a pagare il mutuo.

È ovviamente ancora presto per pronunciarsi sull’effettiva portata delle conseguenze. Molto infatti dipenderà da quanto ancora durerà il conflitto e da quali misure verranno prese per fronteggiare la situazione. Resta il fatto che il rischio di un nuovo aumento di case all’asta c’è e noi dobbiamo esserne consapevoli.

Nell’articolo che abbiamo pubblicato su Case Italia troverai un approfondimento dettagliato della questione, inclusa una spiegazione del perché, se non si fa nulla, il nostro patrimonio immobiliare potrebbe uscirne notevolmente svalutato.

Qui mi basta ricordarti che noi abbiamo il potere di fare qualcosa, di contribuire a evitare le svalutazioni tipiche delle aste immobiliari azzerando al contempo tutti i debiti degli ex proprietari. Come? Negoziando un saldo e stralcio con rinuncia agli atti, l’unica soluzione che consente di risolvere il problema del debito velocemente e in modo definitivo!

Allora, sei curioso di saperne di più sull’argomento di oggi? Leggi subito il post Guerra in Ucraina: quante nuove case all’asta? e migliora le tue competenze nel settore immobiliare!

Vai al post!

Vuoi imparare a operare nel settore immobiliare in modo etico, dando una mano a chi si trova in difficoltà? Visita anche il sito www.guadagnareconlecase.it e scopri tutto sui miei prossimi corsi!

Mi raccomando, ti aspetto!

A presto.

Andrea Maurizio Gilardoni

Source

“https://www.andreamauriziogilardoni.it/blog/guerra-in-ucraina–quale-sar.html”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐
Clicca qui

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

 
Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione richiesta.
Riceverai in tempi celeri una risposta.